FAQ – Domande frequenti

Si può scegliere il combustibile più economico o quello che meglio riesco a reperire sul mercato senza essere influenzati dall’andamento del prezzo del solo pellet.

Si risparmia e si trascorre un inverno piacevolmente al caldo.

Esempio di calcolo di spesa

Dati iniziali:
Superfice = 150 m²
Altezza media = 2,7 mt
Coefficiente di coibentazione della casa = 35 kcal/m³ (medio-alto)
Utilizzo della fonte di calore = 150 giorni/anno per 8 h/giorno

Dati finali:

tab-risparmio

Per avere un calcolo empirico personalizzato non esitare a contattarci.

In genere su un’ abitazione con le seguenti caratteristiche:

Superfice = 150 m²
Altezza media = 2,7 mt
Coefficiente di coibentazione della casa = 35 kcal/m³ (medio-alto)
Utilizzo della fonte di calore = 150 giorni/anno per 8 h/giorno

Se in precedenza veniva scaldata utilizzando il metano, con l’utilizzo della biomassa si ha un risparmio medio approssimativo che va dai 500€ ai 1000 € all’anno.

In 4 – 5 anni di utilizzo l’investimento rientra totalmente. Inoltre, l’acquisto dei nostri prodotti gode delle detrazioni fiscali del 50% dell’importo.

No, la canna fumaria è un elemento fondamentale per i prodotti policombustibili e soprattutto per quelli alimentati anche a legna.

Quotidianamente va fatta la pulizia ordinaria prima di accenderla, ovvero aspiro la cenere dal braciere e dai vari condotti d’aria, svuoto il cassetto cenere, tiro il raschiatore per pulire lo scambiatore.

Annualmente o ogni qual volta se ne presenta l’esigenza devo pulire la canna fumaria e chiamare un tecnico abilitato per i controlli di sicurezza.

Regola generale è che una maggiore attenzione in termini di manutenzione e pulizia equivale a rendimenti costanti del prodotto e affidabilità a lungo termine.

Tali prodotti in generale sono sicuri per il cliente utilizzatore se presentano i dovuti accorgimenti costruttivi per garantirne la sicurezza. In particolare i prodotti Mdb sono dotati di tutte le sicurezze previste dalla normativa di riferimento.

Contatta l’agente o il rivenditore di zona. Consulta la nostra mappa per trovare il rivenditore o l’agente più vicino a te.

In genere è poco più grande di una classica termostufa a pellet proprio perché è una policombustibile.

Si, purché il locale sia chiuso e al riparo dalle intemperie.

Il consumo di una termostufa o di un termocamino in generale dipende da tanti fattori e tante variabili che non permettono di poter dare un riferimento certo.

In generale se il prodotto acquistato è dimensionato correttamente per il fabbisogno termico richiesto, con un utilizzo corretto del prodotto i consumi sono:

consumo

Si, tutti i prodotti MDB hanno le configurazioni per integrarsi con gli impianti già esistenti (caldaie a gas, a metano, solare termico, ecc…)

Il Termocamino policombustibile MaticFire è dotato del sistema COMBI: il passaggio automatico dal combustibile Legna al combustibile Pellet senza aggiungere nessun tipo di componente e senza essere necessariamente presenti sul posto.

Esempio pratico:
Sto bruciando legna in modalità COMBI, si consuma tutta la legna e dopo un tot di tempo si abbassa la temperatura nel Termocamino e in casa, in automatico parte l’alimentazione a pellet evitando il raffreddamento dell’impianto e della casa.